Sei in: Home > Profili professionali BV

Il laureato in Biotecnologie vegetali potrà operare in aziende ed enti di ricerca pubblici e privati, o come libero professionista, nei settori:

- del miglioramento genetico delle piante e della produzione di sementi

- agroalimentare e microbiologico

- della produzione di biofertilizzanti e di agenti di lotta biologica

- della produzione di molecole di interesse alimentare, industriale e farmaceutico in sistemi vegetali e microbici

- del biorisanamento, della conservazione e tutela dell'ambiente,

- della protezione delle piante e del controllo fitosanitario e degli organismi geneticamente modificati

- del coordinamento, a livello sia gestionale che amministrativo, di programmi di sviluppo e

sorveglianza delle biotecnologie applicate all'agricoltura

- della cooperazione e sviluppo nell'ambito di organizzazioni internazionali

La preparazione specialistica teorico-pratica consente al laureato in Biotecnologie Vegetali sia l'iscrizione agli Albi professionali, previo superamento dell'esame di Stato, sia l'accesso alle Scuole di Dottorato di Ricerca e di Specializzazione di pertinenza, sia in Italia che all'estero. Può accedere all'insegnamento nelle classi previste per i settori LM6 o LM7 dopo avere effettuato il corso di Tirocinio Formativo Attivo o TFA, secondo la normativa vigente. Dal 2011 si accede all'insegnamento con laurea magistrale biennale, dopo la laurea triennale e dopo il TFA (475 ore presso scuole statali). 

 

 

 < TORNA ALLA PAGINA DEL CdS

Ultimo aggiornamento: 27/10/2014 15:24

Dipartimento di riferimento

Scuola di riferimento

Campusnet Unito

Non cliccare qui!